0%

Riconciliazione fisico contabile

Cosa si intende per riconciliazione contabile?

La riconciliazione contabile è la coerenza tra inventario e libro cespiti.

Per ottenere la riconciliazione contabile si parte quindi da un confronto tra la reale disponibilità e presenza dei beni, ottenuta appunto attraverso l’inventario fisico, e la situazione contabile riportata nel libro cespiti.

La riconciliazione, garantita dalla totale trasparenza e tracciabilità degli asset rispetto alla situazione contabile, permette di rispondere alle normative vigenti in termini di bilancio.

Questa precisione di bilancio a sua volta è la chiave per una maggiore affidabilità dei piani di sviluppo aziendali e dunque garantisce continuità e buona salute dell’azienda.

Anche nel caso di vendita cespiti o acquisizione, il censimento e la riconciliazione contabile consentono una miglior valutazione dell’azienda e del suo valore.

Cosa succede quando non c’è riconciliazione contabile?

In alcuni casi la riconciliazione contabile potrebbe non essere possibile e dal database generato possono risultare gli asset in cui non è stata possibile la diretta riconciliazione.

Più specificatamente si otterranno 3 tipologie di risultati:

  1. Beni presenti nel libro cespiti che corrispondono puntualmente a quelli censiti.
  2. Beni presenti nel libro cespiti privi di corrispondenza con censimento.
  3. Beni censiti privi di corrispondenza con il libro cespiti.
Registro beni

Ottieni una
consulenza gratuita

Se sei alla ricerca di una soluzione per la gestione dei cespiti diretta e per l’ottimizzazione del valore patrimoniale della tua azienda, compila il modulo a fianco. Sarà nostra premura ricontattarti subito per fissare un appuntamento con un nostro incaricato, così potremo conoscerci ed approfondire le tue richieste.